Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

ecommerce fiori

 

Inglesi e francesi acquistano

sempre più fiori on-line

 

Avete mai pensato di vendere via Internet? Ebbene, iniziate a farlo perché il fenomeno è in crescita in alcuni Paesi europei e presto potrebbe affermarsi anche da noi

 

Lo rivela un’indagine condotta da FloraHolland che ha analizzato l’uso delle piattaforme on-line per l’acquisto di fiori e prodotti florovivaistici da parte dei consumatori inglesi, tedeschi, olandesi e francesi. È emerso che inglesi e francesi preferiscono già questo sistema al normale acquisto in negozio. Rispetto alla precedente analisi del 2010, circa il 37% dei consumatori britannici e il 32% di quelli francesi ha dichiarato di aver comprato un mazzo di fiori on-line almeno una volta nel corso dell’anno passato, ciò rappresenta un aumento del 10%. Nei Paesi Bassi e in Germania le percentuali erano rispettivamente del 12% e del 23% e si sono mantenute relativamente stabili, al più hanno registrato solo un leggero aumento rispetto a cinque anni fa.

La maggior parte dei bouquet acquistati sul web dal pubblico d’Oltremanica è destinato a regali di compleanno; seguono le feste di San Valentino e della Mamma, anche se la popolarità di questi giorni speciali sembra essere diminuita.

Con una quota di mercato compresa tra il 25% e il 38%, la vendita di fiori on-line in Olanda, Germania, Francia e Regno Unito è dominato da Fleurop/Interflora.

Tuttavia la sua quota di mercato è in calo, con l’eccezione dei Paesi Bassi, per via dell’arrivo sul mercato di nuovi players, uno di questi è Bloom & Wild. Il brand inglese garantisce la consegna a domicilio in tutto il Regno Unito nelle ventiquattro ore successive all’ordine. Già, ma se il destinatario non è in casa? Niente paura, Bloom & Wild ha risolto anche questo problema confezionando bellissimi bouquet in scatole a misura di buca per le lettere. Inoltre ha sviluppato un’applicazione per Android che rende l’ordine ancora più facile; è perfino possibile sincronizzare il proprio elenco dei contatti con la nuova app in modo da non dimenticare mai più un compleanno.

Insomma la rete pare essere la nuova frontiera per il commercio di fiori (e piante). È sufficiente aggiungere che hanno concorso all’affermazione del marchio Bloom & Wild popolari blogger britannici che sui social e sui propri canali You Tube hanno illustrato quanto è comodo e facile ordinare on-line. Come i 9 milioni di follower di Zoella che ogni settimana la vedono congolare all’arrivo del suo nuovo bouquet in abbonamento.

 

[Tratto da: Il Floricultore, Novembre 2015]

DONT MISS

Seguici sui social

 

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità dal mondo della floricoltura

iscriviti