Alberi e arbusti: tutti li vogliono, ma i vivai non ne hanno più. La ricetta di Francesco Ferrini

«Siamo arrivati al punto in cui i vivaisti devono comunicare ai clienti in anticipo che ci vorranno uno-due, forse addirittura tre anni per avere le disponibilità richieste», afferma il presidente del Distretto Vivaistico Ornamentale di Pistoia, e avverte: «Ci sono ottime prospettive, ma può rivelarsi un business agrodolce, se non adeguatamente gestito a tutti i livelli»

vivaio min

 

L'attuale carenza di piante nei vivai, dovuta all'aumento improvviso della domanda, non è un fenomeno estemporaneo e rende necessari contratti di coltivazione e la relativa programmazione. Questa la visione di Francesco Ferrini, neo presidente del Distretto Vivaistico Ornamentale di Pistoia e professore di Arboricoltura e coltivazioni arboree presso l'Università di Firenze, espressa nel suo editoriale per Il vivaista, rivista trimestrale dell’Associazione Vivaisti Italiani.

Secondo Ferrini, la domanda di piante da esterno resterà alta per almeno cinque anni, anche grazie al Recovery Fund, che obbligherà a cicli produttivi brevi (spese entro il 2026). Non solo: programmi di sostituzione di alberi e di forestazione urbana, da attuare nei prossimi 20-30 anni per la mitigazione dei cambiamenti climatici, sono indispensabili nelle nostre città, dove le coperture arboree sono ferme al 15%. Ecco, allora, il bisogno di contratti di coltivazione, i quali – scrive il professore: «Sono un vantaggio sia per il produttore vivaista, che potrà programmare la produzione con la garanzia di collocazione del prodotto, sia per il committente pubblico e privato, che avrà la certezza di reperire il materiale nelle quantità e della qualità richieste»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

  ARTICOLI CORRELATI

 

ferrini francesco Distretto Vivaistico Pistoiese minFrancesco Ferrini: «Chi vende piante, vende medicine»

Il neo presidente del Distretto Vivaistico Ornamentale di Pistoia vuole un settore protagonista nel processo di transizione ecologica

 


Distretto Vivaistico Pistoiese mati ferrini min minCambio di guardia con sorpresa al Distretto Vivaistico Pistoiese

Al termine del secondo mandato, Francesco Mati lascia. Francesco Ferrini, docente di Arboricoltura presso l'Università di Firenze, proposto come suo successore


 

       

florpagine banner rullo 202107

banner campagna abbonamenti 202012

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

IlFloricultore20210708 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

meteo aeronautica min

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT