Floricoltori e produttori di giovani piante, Assofloro invita alla collaborazione e al dialogo

Con il tavolo di lavoro aperto oggi a Bologna, l'Associazione di categoria degli enti e delle associazioni delle filiere del verde, del paesaggio e dell’ambiente si propone di ridurre la frammentazione che penalizza il settore

fn incontro assofloro aigip floricoltori giovani piante cover

 

A Bologna nella mattinata di oggi, 16 Settembre 2021, ha avuto luogo il primo incontro tra alcune delle principali aziende italiane produttrici di giovani piante (Planta, Psenner, Lazzeri, Gruppo Padana, Sentier, Syngenta, Florensis-Graines Voltz) e un gruppo di rappresentanti dei floricoltori di Assofloro provenienti da diverse regioni. Per le prossime riunioni sono attesi altri produttori di giovani piante, alcuni dei quali hanno anche deciso di entrare in Assofloro. Scopo principale dell’incontro, fanno sapere i promotori, è stato «condividere il percorso avviato da Assofloro per la floricoltura e di iniziare un dialogo per unire le forze nelle relazioni tra domanda (floricoltori e distributori) e offerta (produzioni di giovani piante) e affrontare il mercato».

 



 

LA VISIONE DI ASSOFLORO

«La crisi economica e sanitaria causata dal Covid-19 ha fatto emergere molti dei problemi, delle criticità e delle debolezze che da ben prima della pandemia caratterizzano e tengono fermo ad un palo il settore florovivaistico», afferma Giorgio De Menech, membro della giunta nazionale Assofloro in rappresentanza dei floricoltori. «Difficoltà a fare capire il peso del settore in termini economici ed occupazionali, difficoltà nel raccogliere numeri, difficoltà a fare conoscere il valore della produzione italiana. Tra i motivi, certamente, l’eccessiva frammentazione all’interno della filiera».

 

I TEMI TRATTATI

Ecco dunque i primi temi all’ordine del giorno:

– condivisione del percorso avviato da Assofloro per affrontare con una strategia le criticità del settore floricolo;

– importanza della raccolta e condivisione dei dati di produzione;

– analisi dell’andamento del Mercato, riflessioni sull'aumento dei costi di produzione e delle materie prime e sul lavoro di analisi sostenuto dai Floricoltori Assofloro e sulla importanza della programmazione;

– sinergia nella promozione e all'incremento del consumo di piante fiorite;

– valorizzazione delle produzioni floricole, a partire dalle giovani piante, attraverso incentivi per investimenti strutturali.

 

Un resoconto dettagliato dell'incontro di Bologna, con le voci dei protagonisti, sarà disponibile sul prossimo numero di Settembre-Ottobre 2021 de «Il Floricultore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

  ARTICOLI CORRELATI

 

coronavirus Bandiera italiana unità minAssofloro istituisce la Giunta esecutiva nazionale

L'Associazione di categoria degli enti e delle associazioni delle filiere del verde, del paesaggio e dell’ambiente vuole così diventare ancora più operativa, trasversale e rappresentativa


 

banner speciale legge florovivaismo banner min

 

 

 


 

il floricultore campagna abbonamenti 2021

       

florpagine banner rullo 202107

banner campagna abbonamenti 202012

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

IlFloricultore20210910 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

meteo aeronautica min

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT