Un florovivaismo forte per un’Europa moderna

È quanto invoca l’Associazione Florovivaisti Italiani che ha riunito a Roma alcuni dei più qualificati esperti ed esponenti politici per discutere del futuro del settore. Appello alla coesione associativa e alla cooperazione tra aziende. Il video per rivedere l'incontro

 

fn incontro Il Green Deal dei Florovivaisti Italiani min

Aldo Alberto, presidente dell'Associazione Florovivaisti Italiani

 

Si è svolto martedì 14 Settembre all’Auditorium Cia “Giuseppe Avolio” di Roma l’incontro intitolato “Il Green Deal dei Florovivaisti Italiani. Prospettive, proposte e progetti per il futuro”. Un’occasione per rimarcare la centralità del settore nelle politiche UE rivolte a promuovere la transizione ecologica e l’economia circolare.

Più verde significa più benessere per la collettività. Partendo da questo presupposto l’Associazione Florovivaisti Italiano, promotrice dell’evento, ha ribadito a gran forza nel corso della tavola rotonda con il Sottosegretario delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Gian Marco Centinaio, e il Presidente della Commissione Agricoltura al Senato, Gianpaolo Vallardi, la necessità di accelerare su alcuni temi cruciali per la crescita del settore.

Tre le priorità individuate: pianificazione della forestazione, sostegno all’innovazione e alla sostenibilità delle imprese, approvazione del Disegno di Legge sul florovivaismo, ora in esame al Senato, per un pieno riconoscimento giuridico del florovivaismo.

«Molto c’è ancora da fare al Tavolo tecnico per rendere il settore più robusto e all’altezza della sfida green europea», ha dichiarato Aldo Alberto, presidente dell'Associazione Florovivaisti Italiani, «ma anche competitivo, facendo valere il peso dell’Italia che è il secondo produttore continentale. Servono una rappresentanza più forte in Europa, una maggiore coesione associativa e cooperazione tra le aziende per raggiungere i mercati esteri. In gioco c’è il futuro di un’importante componente socioeconomica del Paese, che grazie alle 24 mila aziende sul territorio con 2,5 miliardi di fatturato complessivo realizza il 5% del Pil agricolo nazionale e offre lavoro e marginalità anche a valle del settore produttivo con un indotto di oltre 4 miliardi».

 


 

 

 


 

banner speciale legge florovivaismo banner min

 

 


 

il floricultore campagna abbonamenti 2021

       

florpagine banner rullo 202107

banner campagna abbonamenti 202012

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

IlFloricultore20210910 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

meteo aeronautica min

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT