Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

27 Dic 2018

ricerca elettricità foglie led cover Foto Istituto Italiano di Tecnologia IIT min

 

Tree power: ora l’elettricità arriva dalle piante

 

Lo studio condotto dall'Istituto Italiano di Tecnologia dimostra che le foglie delle piante possono generare singolarmente più di 150 Volt, abbastanza per alimentare simultaneamente 100 lampadine a LED. Presto in arrivo anche i primi robot bioispirati

 

Fin dall’antichità le piante sono state fonte di sostentamento per le popolazioni e occasione di sviluppo per intere civiltà. Dai boschi della Macedonia i Greci ricavarono legname per costruire le triremi. Dalle foreste casentinesi giunse quello necessario per fabbricare le navi pisane e innalzare le centine per il Duomo di Firenze. La foresta del Cansiglio fu impiegata per ottenere legname da opera, imbarcazioni e remi a Venezia.

Ora si è scoperto che le piante possono diventare anche fonti pulite di energia elettrica. Il merito di questa sensazionale scoperta va a Barbara Mazzolai, Fabian Meder e i loro colleghi dell’IIT-Istituto Italiano di Tecnologia di Pontedera (Pisa). Lo studio da loro condotto, pubblicato su Advanced Functional Material, dimostra che le foglie delle piante possono generare singolarmente più di 150 Volt, abbastanza per alimentare simultaneamente 100 lampadine a LED.

I ricercatori hanno modificato un albero di Oleandro nerum aggiungendovi alcune foglie artificiali. Queste, quando toccano le foglie naturali, per esempio perché mosse dal vento, generano elettricità. Le cariche vengono raccolte sulla superficie delle foglie attraverso un processo chiamato “elettrificazione a contatto”. Poi l’energia viene trasmessa al tessuto vegetale interno che, agendo come un cavo, la trasporta nel resto della pianta. Infine, la corrente prodotta viene trasferita all’esterno tramite una sorta di presa elettrica collegata allo stelo.

 

ricerca elettricità foglie led fotoFoto Istituto Italiano di Tecnologia IIT min

 

All’origine di questo studio c’è il progetto "Plantoid", finanziato dall’UE. Grazie ad esso nel 2012 il Center for Micro-Bio Robotics (CMBR) dell’IIT di Pontedera è giunto alla creazione dei primi robot pianta al mondo. Nel 2019 la ricerca sfocerà in un nuovo progetto, denominato "Growbot", il cui scopo è realizzare robot bioispirati capaci di attivare movimenti di crescita simili alle piante e che saranno in parte alimentati dalla nuova fonte di energia derivata dalle foglie.

Queste innovazioni dimostrano ancora una volta che le piante sono le nostre più preziose compagne di viaggio su questa Terra.

 


 

myplant 2019 banner articoli 744x135px

DONT MISS