Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

Stefano Boeri Architetti Eindhoven Trudo Vertical Forest 2018 facade view min

Particolare della facciata della Trudo Vertical Forest progettata da Stefano Boeri Architetti

 

In Olanda la versione popolare

del Bosco Verticale

 

Sorgerà a Eindhoven il primo grattacielo verde in edilizia sociale, firmato da Stefano Boeri Architetti per Trudo

 

«La forestazione urbana non è solo una necessità per migliorare l’ambiente delle città nel mondo, ma l’occasione per migliorare le condizioni di vita dei cittadini meno abbienti». Con queste parole l’architetto Stefano Boeri inaugura la stagione social housing delle architetture sostenibili, che fino a oggi sembravano destinate a una élite.

Dopo Milano, Losanna, Nanchino, Parigi, Tirana, Shanghai, Utrecht e Liuzhou Forest City, ora è la volta di Eindhoven, nei Paesi Bassi. La Trudo Vertical Forest, però, sarà il primo Bosco Verticale destinato al social housing e dunque rivolto a un’utenza popolare e in particolare a giovani coppie. La torre ospiterà nei suoi 19 piani appartamenti con affitto calmierato, che godranno della presenza sui balconi di centinaia di alberi e piante delle specie più varie.

«Il grattacielo di Eindhoven conferma la possibilità di unire le grandi sfide del cambiamento climatico con quelle del disagio abitativo», chiarisce Boeri.

125 unità abitative adibite ad alloggi sociali. Ogni appartamento avrà una metratura di meno di 50 mq e disporrà di 1 albero, 20 cespugli e più di 4 mq di terrazzo. Nel complesso la Trudo Vertical Forest sarà un grattacielo di 75 metri che ospiterà sulle facciate 125 alberi e 5.200 tra arbusti e piante. Grazie a oltre 70 specie vegetali differenti sarà possibile arricchire la biodiversità in ambito metropolitano e contrastare l’inquinamento atmosferico.

La progettazione della componente vegetale della Trudo Vertical Forest sarà curata dallo Studio Laura Gatti, diretto dall’omonima agronoma che ha collaborato nella realizzazione del Bosco Verticale di Milano e in altri progetti di forestazione urbana con Stefano Boeri Architetti. Lo Studio lavorerà a stretto contatto con DuPré Groenprojecten di Helmond e il vivaio Van den Berk di Sint-Oedenrode. Sint Trudo sarà responsabile per la manutenzione.

 

Stefano Boeri Architetti Eindhoven Trudo Vertical Forest 2018 overall view min

Rendering del nuovo "Bosco verticale" di Stefano Boeri Architetti che sorgerà nella città di Eindhoven, patria della Philips

DONT MISS