Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

Banner_alto_1

rose rosse foto copyright EìN Il Floricultore Rivista 2019 min

 

Ma quante cose simboleggiano le rose!

 

Dalla purezza, al silenzio, alla consupiscenza, la rosa è il fiore per eccellenza per esprimere sensazioni di passione, amicizia ed amore

 

La rosa è il fiore per eccellenza per esprimere sensazioni di passione, amicizia ed amore. Questo risale alla simbologia cristiana nella quale la rosa rossa sta per il sangue di tutti quelli che, per amore di Cristo, hanno dato la vita per la fede.

La rosa bianca, invece, simboleggia la purezza verginale in mezzo alle spine e all’ingiustizia. In particolare, la rosa è collegata alla Madonna che viene denominata anche “Rosa senza spine”, cioè libera dal peccato. Secondo una leggenda antica, prima del peccato originale le rose non avevano le spine.

La rosa è anche il simbolo del silenzio (“sub rosa” in latino vuole dire: sotto la rosa) ed una rosa raffigurata con cinque petali sta per l’obbligo di tacere. Non per niente, quindi, questo tipo di rosa è spesso rappresentato sui confessionali.

Nella Grecia antica le descrizioni di belle donne e ragazze parlavano di rose appartenenti alla dea dell’amore, Afrodite. ‘Nimfa’ in greco antico significa sia sposa che bocciolo di rosa.

In seguito le rose sono diventate il simbolo della concupiscenza: le “case chiuse” (bordelli) venivano chiamate “giardino delle rose” oppure “la grande rosa”. Le rose erano il regalo lussuoso per l’amante esigente, che, a sua volta, come Madame de Pompadour, con il suo famoso vestito di rose, le usava per comunicare il proprio stato fertile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

DONT MISS

Seguici sui social

     

Iscriviti alla nostra newsletter per essere sempre informato sulle ultime novità dal mondo della floricoltura

iscriviti