Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie,  consulta la pagina sulla privacy.
Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all’uso dei cookie.

 

L’orologio delle piante e la sindrome da fuso orario

tb wwg orologio piante foto copyright Foto Petrmalinak Shutterstock min

 

Le piante hanno un ritmo circadiano? Possono soffrire di jet lag? Se lo è chiesto Antony Dodd, ricercatore al John Innes Centre di Norwick, in Inghilterra, giungendo alla conclusione che sì, le piante soffrono la sindrome da fuso orario, ma rispetto ai mammiferi riescono a resettare più velocemente l’orologio interno che influenza numerosi aspetti della loro vita, dal ritmo di crescita alle fioriture stagionali, fino all’accumulo di amido quale riserva energetica.

È perciò fondamentale comprenderne il funzionamento, anche per migliorare la coltivazione. Gli studi dimostrano che tra le specie sussistono non poche differenze. Un diverso ritmo circadiano, per esempio, può influire sulle risposte della pianta ai pesticidi comunemente utilizzati in agricoltura, oltre che sulla fotosintesi e sulle reazioni agli stress ambientali.

Ne è una riprova la fotosintesi CAM (Crassulacean Acid Metabolism, ossia metabolismo acido delle crassulacee), propria delle succulente, che aprono i loro stomi durante la notte e non durante il giorno come le altre piante, per diminuire la traspirazione e sopravvivere in condizioni estreme.

Mariangela Molinari

[Tratto da IL FLORICULTORE, Marzo 2020]

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  


  

  ARTICOLI CORRELATI

 

Agrumi foto copyright AlessandraQuagliarella minRicerca: ecco Noemi, il gene che addolcisce gli agrumi

 

 

 


ricerca fiori blu agrumi minFiori + blu, agrumi + aspri: sono responsabili gli stessi geni


 


promo abbo 202003 ok

Mariangela Molinari

A 5 anni ho deciso che avrei lavorato con le parole, ma intanto essiccavo fiori per creare erbari ed ero innamorata delle foglie dell’aspidistra. Dopo la laurea in Lingue ho iniziato a scrivere, ma qualcosa non tornava. Da quando ho terminato gli studi in Agraria finalmente semino fiori e frasi, raccontando di piante e giardini. E tutto torna!

 

 >> La redazione de Il Floricultore <<

       

coronavirus speciale notizie Il Floricultore Agrital Editrice min

banner campagna abbonamenti 202012

florpagine banner rullo 202102ok

IlFloricultore20210506 min

Abbonarsi a IL FLORICULTORE conviene

florpagine banner 2020 min

NEWSLETTER

* campi obbligatori

ACCETTAZIONE PRIVACY

Dichiaro di aver preso visione dell’Informativa sulla privacy fornita ai sensi dell'art. 13 del Regolamento Europeo EU 679/2016 e di accettare le modalità di utilizzo dei miei dati per le finalità indicatemi nell’informativa stessa.

 

georgofili 2020 ok min

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT

ADVERTISEMENT